Il caso IM Academy. Otto Persone in Manette

IM Academy e la denuncia, oltre un anno fa.

Il 27 Aprile 2021, oltre 1 anno fa, avevo scritto un articolo dal titolo “IM Academy, l’educazione finanziaria da evitare ad ogni costo”.

Sono stato aggredito come al solito da una manica di persone che mi accusavano di essere incompetente, invidioso, stupido, in conflitto di interessi. Queste le parole più gentili che mi sono state rivolte. Alcuni commenti infatti li ho dovuti moderare, perché contenevano pesanti provocazioni e attacchi personali.

Ci eravamo lasciati con l’autorità di controllo finanziaria portoghese Cmvm (Portoguese Securities Commission), l’equivalente della Consob italiana, che a fine 2020 aveva segnalato i rischi di investire soldi con la società International Market Live LTD (tra cui rientrava appunto IM Academy). La chiusura di quell’articolo, che riporto in estratto, dice ahimè che avevo sbagliato. Avevo sottovalutato la portata della cosa. Ecco cosa scrivevo in quell’articolo.

“Questa società non ha nulla di finanziario, ma è semplicemente una truffa basata sul multi level marketing. Gli algoritmi citati sul sito come strategie di trading (ne ho contati ben 12) sono un’accozzaglia di solite idee di trading delle quali, ma guarda un po’, non si ha traccia di storia e numeri.

Probabilmente non si può parlare di truffa nel vero senso del termine visto che in fondo non vengono venduti altro che corsi di formazione ed i soldi versati sull’account del broker finiscono per essere bruciati nel solito calderone dell’auto trading. Ma se volete imparare a fare trading esistono tanti corsi gratuiti in rete. Non serve pagare questa fuffa.”

 

A Marzo scattano gli arresti

E invece signori e signori si può iniziare davvero parlare proprio di truffa. Non potete immaginare quanto sono contento di essere stato troppo generoso nei miei giudizi verso questi farabutti.

Infatti è recente la notizia dell’arresto di 8 promotori della rete di IM Academy arrestati in Spagna.

Qui trovate la notizia .

Come riporta il sito, l’operazione è stata effettuata su tutto il territorio nazionale dagli agenti di Polizia dell’Unità di Criminalità economica e fiscale e gli arresti sono scattati contemporaneamente tra Barcellona, Tenerife, Madrid, Malaga, Tarragona e Alicante. Accuse particolarmente pesanti tra cui  pubblicità ingannevole, truffa piramidale e associazione a delinquere.

Un estratto di un articolo trovato in rete con traduzione da spagnolo a italiano evidenzia ancora meglio che razza di persone abbiamo di fronte.

 

Il modus operandi di IM Academy

Non solo spillare soldi dalla gente, povera o meno, ma farlo su quella fetta anagrafica di popolazione più ingenua, fragile e facilmente ingannabile con promesse del tipo ricco subito è veramente da persone che meritano la galera.

La truffa piramidale infatti arruolava bande di giovani alla ricerca del guadagno facile con trading e criptovalute.

IM Master Academy era già stata dichiarata illegale in vari paesi come Colombia , Belgio e Italia. A questo link  la comunicazione con cui Consob lanciava ufficialmente il warning sulla società.

Ancora oggi in rete si possono trovare le pagine con cui IM Master Academy recluta giovani per dare continuità al suo schema piramidale basato ovviamente sul nulla. Una chat con questi personaggi può costare molto cara.

 

Proprio le tante segnalazioni di offerte fittizie di vari servizi sui social network offerte da questi geniacci del male ha fatto scattare le indagini della polizia spagnola. Che evidentemente ha trovato le prove schiaccianti per togliere dalla strada questa feccia.

Troppo pesante come parola? Non direi. Leggete di seguito cosa raccontano i giornali spagnoli.

 

Le vittime, dove e come venivano adescate

Gli arrestati avrebbero adescato le vittime principalmente sui social network, come Instagram, ma avvicinandole anche in luoghi pubblici, come i parchi, e attraverso grandi eventi in hotel e sale congressi.

In questi eventi le persone sarebbero state invitate a unirsi a un movimento che, secondo le loro promesse, avrebbe permesso loro di abbandonare il lavoro raggiungendo così la libertà finanziaria se si fossero iscritti alla loro piattaforma di formazione. Per fare ciò hanno utilizzato, secondo la ricostruzione della polizia spagnola, “tecniche di persuasione tipiche delle sette religiose”.

Ma non solo. Sempre secondo la polizia i promotori puntavano molto su minorenni con livelli di istruzione medio bassa reclutandoli nei dintorni delle scuole cercando di convincerli ad abbandonare gli studi e in alcuni casi anche la famiglia per dedicarsi in toto al reclutamento dei coetanei. Addirittura un paio di diciassettenni avrebbero abbandonato la famiglia per vivere con i truffatori.

I BAMBINI! Vi rendete conto? I bambini!

 

Il nuovo nome iMarketsLive

La polizia sostiene poi che IM Mastery Academy sia stata ribattezzata da iMarketsLive, per impedire alle potenziali vittime di collegare il nome della piattaforma a una truffa già segnalata negli Stati Uniti.

Una denuncia arrivata alla polizia nel novembre 2020 da una scuola di Granada dove diversi studenti avevano abbandonato le lezioni dopo aver contattato IM Academy, ha fatto scattare l’operazione “Carcoma” come è stata chiamata dalla polizia iberica.

Sarà interessante seguire in rete nei prossimi mesi le sorti di questi “benefattori” dell’umanità. Ovviamente bisogna sempre attendere la sentenza del giudice, ma viste le tante recensioni negative che si trovano in rete (Italia compresa), le porte della cella potrebbero rimanere ancora chiuse a lungo per questi inquinatori del mondo finanziario e della vera formazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.